Una modifica che sa di…RIVOLUZIONE!!!!

Stavo giocando con le delegazioni estere durante il XIX Trofeo Aurora quando, dopo aver mostrato il gioco ai francesi, loro mi fanno una domanda che mi spiazza: “Why patients are black?”

Splendida domanda…”perchè i pazienti sono neri?” Ragioniamoci su:

  • La casella antecedente l’uscita è gialla quindi,  a colpo d’occhio, riusciamo a identificarla velocemente con le pedine dello stesso colore. I gialli sono i guardiani, quindi, direi che la modifica ci può stare.
  • Usare il colore nero per identificare una persona reclusa in manicomio? Eh no, è qua il fulcro della domanda: il colore nero non deve rappresentare chi cerca di evadere dalla reclusione verso la libertà ma bensì chi cerca di impedire l’evasione. Non dobbiamo stigmatizzare la pedina del recluso con il colore nero ma bensì variarla nel giallo, che in cromoterapia rappresenta la felicità e la creatività.
  • I guardiani non possono essere rappresentati in giallo, sono loro che devono essere neri.

Ed ecco qua la piccola modifica rivoluzionaria: IL CAMBIO DI COLORE!!!!

I 2 guardiani passano dal giallo al nero e gli 8 pazienti dal nero al giallo, questa è la piccola rivoluzione: una semplice pedina diventa simbolo di libertà e l’altra diventa ufficialmente il suo alter ego, il cattivo.

Concludo con un grazie, grazie di questa domanda, grazie della tua curiosità nel voler sapere il perchè di quel colore “sbagliato” perchè questa rivoluzione è anche merito tuo.

Merci beaucoup mon ami. Au revoir et à bientôt  🙂

 

Sulle orme del Cavallo Blu

*Aggiornamento 29/06/2014*
Progetto MOMENTANEAMENTE sospeso

Forse è una follia. O forse non lo è. Ma se non parliamo di follia in questo gioco, dove lo possiamo fare?

Siamo agli ultimi giorni di questo splendido anno, anno di nascita del gioco, anno di crescita, anno di lotte.
Si, proprio di lotte: lo conoscete tutti il viaggio che ha fatto Marco Cavallo proprio quest’anno?

Lo stesso Cavallo simbolo del superamento dei manicomi che torna in pista per dire BASTA agli OPG!!!! Splendido!!!!

…e come potete immaginare la voglia di contribuire è tanta!!!! TANTISSIMA e quindi l’idea…esatto, avete proprio indovinato:

SULLE ORME DEL CAVALLO BLU: la prima espansione di Punto 180

Voglio realizzare un piccolo pack espansione per PUNTO 180 interamente dedicato al viaggio intrapreso da Marco Cavallo contro gli OPG, voglio farvi seguire passo passo questo mio contributo a questo gesto enorme, splendido e decisamente incoraggiante, voglio rendervi partecipi ascoltando consigli, suggerimenti e migliorie nello sviluppo di questa espansione.

Innanzitutto premetto che vorrei fare un prodotto Print to Play per renderlo subito pronto da giocare a casa vostra e le mappe dove si svolgerà saranno ispirate alle planimetrie degli OPG italiani.

Per non dimenticare. Per non arrendersi. Per continuare a correre sul Cavallo Blu.

A presto ragazzi con ulteriori novità, intanto ne approfitto per augurarvi un buon 2014  🙂

 

NUOVO PADIGLIONE – Livi – Siena

Volevo l’ottavo. Ma volevo un piano diverso. Tattico. Che potesse diventare uno dei più giocati. Quale scegliere?

La scelta era ardua, tutti i luoghi fotografati sarebbero stati perfetti ma il mio candidato ideale doveva essere ampio però allo stesso tempo piccolo, due uscite e tante caselle percorribili.
Volevo una struttura dove si potesse usare molte strategie, una struttura con un particolare impatto storico, una struttura imprevedibile ma con un grande passato alle sue spalle. E, ladies and gentlemen, eccola qua!!!!
Cosa meglio del manicomio di Siena con il suo padiglione Conolly!!!!

Diamo il benvenuto al nuovo padiglione di PUNTO 180, il padiglione LIVI.

Giochiamo sullo stretto perchè il padiglione Conolly non è dei più grandi e ricreiamo il suo panottico mettendo, potenzialmente, una sola guardia a controllare tutta l’ala dove i pazienti sono rinchiusi. L’area stretta abbinata a molti spazi da percorrere ci inducono a giocare bene e senza fretta perchè trovarsi faccia a faccia con i guardiani è veramente un attimo!!!!

Il nuovo padiglione è stato presentato durante questa serata del festival TROFEO AURORA [un grazie a Polisportiva Aurora e Roba da Matti] all’interno della pizzeria FUORI DI PIZZA.